Nuova contribuzione dal 2016 per la bilateralità artigiana.

  • 27/01/2016
Torna alle news

Nuova contribuzione dal 2016 per la bilateralità artigiana.

Il 18 gennaio 2016 tra Confartigianato, Cna, Casartigiani, Claai e Cgil, Cisl, Uil è stato sottoscritto un accordo interconfederale per il Fondo di solidarietà bilaterale alternativo dell'artigianato (Fsba).
L'intesa interviene su due aspetti che concernono la contribuzione alla bilateralità artigiana:

1. le imprese che hanno la Cig, e che applicano i contratti collettivi nazionali di lavoro sottoscritti dalle parti firmatarie (per esempio il Ccnl area legno-lapidei, Ccnl area comunicazione). Per tali imprese si conferma il versamento annuale a Ebna pari a 125 euro, con la specifica che la quota destinata alle “prestazioni e funzionamento degli enti bilaterali regionali” (compresi quelli delle Province autonome di Trento e Bolzano) è pari a 60,50 euro.

2. la rimodulazione delle quote di versamento alla bilateralità artigiana:
- 0,45% a carico imprese (dal 1° gennaio 2016)
- 0,15% a carico dei lavoratori (dal 1° luglio 2016 o dall'effettiva operatività del Fondo, se antecedente a tale data) stabilito dall'accordo interconfederale del 10 dicembre 2015 ai sensi del Dlgs 148/2015 ,
Le parti hanno condiviso che la quota destinata alle “prestazioni e funzionamento degli enti bilaterali regionali” (compresi quelli delle Province autonome di Trento e Bolzano) è pari a 27,25 euro.