JOBS ACT: Conciliazione dei tempi vita-lavoro e tutela della maternità

  • 19/06/2015
Torna alle news

JOBS ACT: Conciliazione dei tempi vita-lavoro e tutela della maternità

Per l’anno 2015, in via sperimentale, vengono introdotte delle novità sul congedo parentale e a sostegno della maternità:

1) Il periodo di congedo parentale (maternità facoltativa) delle durata di 6 mesi, potrà essere fruito entro il 6° anno del bambino (parzialmente retribuito) o entro il 12° anno del bambino (non retribuito);

2) Viene stabilita la possibilità di fruire del congedo parentale su base oraria con obbligo di 2 giorni di preavviso;

3) Si introduce la possibilità di trasformare il congedo in rapporto di lavoro part-time fino al 50% dell’orario di lavoro;

4) I giorni di astensione obbligatoria non goduti prima del parto (parto anticipato) sono aggiunti al periodo di congedo di maternità dopo il parto, anche se questo generi il superamento del limite complessivo dei 5 mesi;

5) In materia di congedi di paternità, viene estesa a tutte le categorie di lavoratori e quindi non solo per i lavoratori dipendenti, la possibilità di usufruire del congedo da parte del padre nei casi in cui la madre sia impossibilitata per motivi naturali o contingenti;

6) Viene prevista l’automaticità delle prestazioni (ovvero l’erogazione dell’indennità di maternità anche in caso di mancato versamento dei relativi contributi) anche per le lavoratrici/ori iscritti alla gestione separata di cui alla legge n. 335/95 non iscritti ad altre forme obbligatorie;

Modulo richiesta informazioni